Un po’ di respiro

Ancora una giornata e mezza di caldo afoso (ieri a Gorizia 38,3 di massima) che sta distruggendo tutti i record, compreso quello del 2003, e poi un po’ di respiro grazie a un fronte freddo che porterà le prime piogge, temporali e forte vento prima in montagna e in qualche zona della pianura per poi scatenarsi alla sera e durante la notte regalandoci un po’ di refrigerio. Dall’Osmer-Arpa ai nostri amici goriziani appassionati di meteorologia, Daniel Tex e Carlo Bregant, sono tutti d’accordo sull’arrivo della agognata perturbazione. Ovviamente con temperature in sufficiente picchiata ma il bengodi non dovrebbe durare a lungo. L’afa comunque già oggi dovrebbe essere minore grazie a una discreta ventilazione. Domani ancora caldo al mattino con venti moderati da nord est che “cacceranno” un po’ di umidità e poi dal pomeriggio temporali e piogge forti e diffuse (il meglio verso sera) e venti sostenuti sempre da nord est. Speriamo che il maltempo non faccia danni. Lunedì di nuovo sole, la colonnina del mercurio ritornerà a salire ma l’atmosfera sarà decisamente più secca grazie alla solita opera di pulizia della bora che sarà moderata in pianura e sostenuta sulla costa. Martedì sempre bel tempo ma le temperature non saranno tremende, ritorneranno nella media del periodo, attorno ai 30 gradi le massime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *