Udinese, missione Champions

Francesco Guidolin.
Francesco Guidolin.
L’appuntamento di domani è uno di quelli che non si possono fallire. L’Udinese ospiterà lo Sporting Braga per il ritorno del preliminare di Champions League. Si partirà dall’1-1 conquistato in Portogallo, un risultato che, nonostante le ombre sul gioco bianconero evidenziate all’andata, lascia certamente ben sperare per la qualificazione.
L’umore, soprattutto dopo la sconfitta di Firenze, non è però al massimo, anche se il bottino è davvero troppo ghiotto per lasciarselo sfuggire. Per quanto riguarda la formazione, il dubbio più grande per Guidolin è lo stato di forma di Giampiero Pinzi, alle prese con un lieve fastidio muscolare. In caso, è pronto a sostituirlo Pereyra. Per le altre posizioni, sembra si vada verso la conferma dell’undici sceso in campo a Braga, quando però non era a disposizione Muriel, che invece domani dovrebbe accomodarsi in panchina.
Nella conferenza stampa, poi, Guidolin ha fatto un riferimento alla sua ultima “volta” sulla panchina dell’Udinese in Champions (in caso di eliminazione domani), letto da molti come un avviso per la prossima stagione, quando a questo punto potrebbe non essere più lui a guidare i bianconeri.
Nel frattempo, qualcosa si muove anche sul fronte mercato. Due i nomi che circolano nelle ultime ore attorno all’Udinese: il primo è quello del centrocampista Andrea Lazzari, mancino di qualità attualmente alla Fiorentina, e il secondo è quello di Nicola Pozzi, punta blucerchiata. Più avanzata la trattativa per Lazzari, che dovrebbe arrivare con la formula del prestito secco, mentre per Pozzi se ne saprà di più nei prossimi giorni, anche se il suo arrivo sembra molto probabile. È già arrivato a Udine, invece, il portiere Daniele Padelli, mentre in uscita si registrano le partenze di Ekstrand e Ighalo (verso Granada) e di Neuton (Watford).

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *