Toponomastica ed anime della città

Interverranno anche il presidente dell’Isig, Alberto Gasparini, l’assessore ai servizi demografici, Sergio Cosma e la presidente della commissione toponomastica, Antonella Gallarotti.
La pubblicazione, edita dall’Isig, contiene uno studio sulla toponomastica goriziana dal 1948 al 1990, ovvero degli atti propri dell’iter di intitolazione delle aree di circolazione, concentrando l’attenzione sul procedimento, più che sul toponimo in sè. Le decisioni, ma soprattutto le battaglie per dare risalto o nel tacere qualche denominazione, oppure di privilegiare qualunque elemento che serva come indizio di toponomastica storica, possono costituire una chiave di lettura, per comprendere non solo un clima politico, ma l’immagine stessa che la città ha e vuole fornire di se stessa in un particolare momento della storia, ossia dal dopoguerra alla fine degli anni ‘80. Ne esce un quadro vivace ed interessante della classe politica locale e del clima cittadino, di un passato piuttosto recente.

Patrizia Artico

Comune di Gorizia

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *