Tondo a Gorizia con il Presidente Sloveno Turk

Renzo Tondo foto sito presidenza Fvg
Oggi a Goriza il Presidente della regione Renzo Tondo ha incontrato il Presidente della Repubblica di Slovenia Danilo Turk,al Centro culturale Lojze Bratuz nell’ambito di una serie di incontri con le istituzioni della minoranza slovena in provincia di Gorizia. Al Centro culturale Bratuz, prima tappa della visita, il Presidente della Repubblica Turk è stato ricevuto, assieme a Tondo, dal prefetto Maria Augusta Marrosu, dal sindaco di Gorizia Ettore Romoli, dal presidente della Provincia Enrico Gherghetta e dalla presidente del Centro Franka Zgavec.
Tra temi di economia,c’è stato “un interessante scambio di opinioni – ha detto Tondo – sul turismo, che rappresenta uno dei principali temi per lo sviluppo economico. Ormai non è più possibile ragionare su scala regionale o nazionale, ma si aprono interessanti prospettive per vendere il ‘sistema Centro Europa’ al Brasile, alla Cina, all’India”. nell’incontro Tondo ha affrontato il problema sollevato della minoranza di lingua slovena di Gorizia sulla riforma delle circoscrizioni di decentarmento Turk ha posto il problema dei confini dei quartieri a Gorizia. “Mi sono impegnato a parlarne con il sindaco Romoli – ha detto Tondo – anche se, per mia cultura personale, sono un po’ freddo su questo tema”. “Non credo – ha aggiunto – che la tutela delle minoranze possa essere affrontata con lo strumento degli Enti locali. Del resto l’abolizione delle Comunità montante, tra cui quella del Collio, non ha intaccato le questioni riguardati la minoranza slovena”.
Sui temi dell’energia, e in particolare sul nucleare e sul progetto del rigassificatore a Trieste, e il Presidente Turk si è impegnato a trasmettere questa volontà al Governo appena formato in Slovenia. “La nostra posizione sul rigassificatore – ha detto Tondo – non è pregiudizialmente negativa. Ritengo che il Friuli Venezia Giulia abbia bisogno di energia, e che perciò non ci si possa opporre in via pregiudiziale alla costruzione di sistemi energetici innovativi. Quindi da parte nostra c’è la volontà di approfondire gli aspetti positivi e negativi del progetto”.
“Sul nucleare – ha aggiunto – ho ribadito a Turk la mia posizione personale, testarda e finora largamente minoritaria anche in Italia, che tende a immaginare una collaborazione del nostro Paese con il Governo sloveno sulla centrale di Krsko, con la disponibilità del Friuli Venezia Giulia a partecipare in prima persona a questo percorso. Ne parlerò con il nuovo ministro allo Sviluppo economico Corrado Passera”

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *