Tempo di saggi

Fondata nel settembre 1977, l’associazione culturale “Rodolfo Lipizer”, che porta nel nome l’omaggio senza tempo dall’indimenticato violinista e compositore goriziano, taglierà quest’anno il traguardo dei suoi primi quarant’anni di attività. Una prima occasione per celebrare l’importante traguardo sarà il saggio di fine anno degli allievi delle scuole “Lipizer” e “San Giuseppe Artigiano”, in programma il 10 giugno alle 20.30 nella sala parrocchiale di Straccis. Si esibiranno complessivamente diciassette allievi. «La scuola fortunatamente funziona» racconta l’anima del sodalizio, Lorenzo Qualli, «ma ora dobbiamo fronteggiare il grande problema della chiusura della Provincia. Siamo preoccupati. Quale ente darà ciò che dava la Provincia, attraverso l’aiuto della Regione, alle scuole di musica private come la nostra? La riforma Gelmini poi ci ha dato la mazzata decisiva. Come “Lipizer” abbiamo diplomato dieci professori di musica tra pianoforte, arpa e canto lirico, mentre oggi è obbligatorio entrare nei conservatori statali. Questo non è certamente un incentivo per le scuole private».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *