Teatro,arte e scandalo

Tra arte e follia. Una vita, quella del pittore monfalconese Vito Timmel, che questa sera sarà esplorata e raccontata nella sede della Fondazione Carigo di via Carducci, che fino al 27 aprile ospiterà la mostra “Vito Timmel,suggestioni secessioniste a Monfalcone”. Proseguono insomma gli incontri sul pittore, aperti a febbraio dal celebre critico Philippe Daverio, che per stasera propongono una tavola rotonda e la proiezione della docu-fiction “La porta che sta nell’ombra”, prodotta nel 1993 sulla vita e l’arte di Vito Timmel grazie a diversi stralci del suo “Magico taccuino”, l’autobiografia fantastica scritta dal pittore in terza persona. In occasione dell’incontro, la mostra resterà eccezionalmente aperta fino alle 22. Serata di poesie, invece, in via Ascoli, nella sede del Forum Gorizia dove sarà presentata la raccolta dell’isontina Chiara Moimas, lette da Gianfranco Ziccarelli con l’accompagnamento di Leonardo Milocco. La serata inizierà alle 19 e sarà introdotta da Alessio Sokol.
Intanto, a Trieste prosegue la stagione artistica del Politeama Rossetti, che stasera si prepara alla prima delle cinque serate in compagnia di Marco Paolini, pronto a portare sul palco dello Stabile del Friuli Venezia Giulia “Ballata di uomini e cani”, il nuovo spettacolo che racchiude un inedito canzoniere ispirato alle opere di Jack London, da Zanna bianca a Il richiamo della foresta. Infine, arriva in anteprima nazionale al cinema Visionario di Udine “Nymphomaniac”, il film scandalo di Lars von Trier con Charlotte Gainsbourg, Uma Thurman e Willem Dafoe. Una trama, come l’ha definita gran parte dei critici, raffinatamente filosofica sullo sfondo di un racconto erotico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *