Teatro Verdi: un successo!

Note più che positive dalla stagione teatrale del Verdi, che sta riscuotendo uno straordinario successo. A parte le tante “standig ovations” che il pubblico goriziano – e non solo – ha riservato a quasi tutti gli spettacoli si registra una media di ben 100 spettatori in più a spettacolo rispetto al 2009-2010 con un incasso complessivo che supera di oltre 3000 euro quello della scorsa stagione, pur con due spettacoli in meno. Ottima la percentuale di riempimento della sala, vero indicatore dell’affezione del pubblico, che è passata dal 61 per cento del 2008-2009 e il 67 del 2009-2010 al 79 % di quest’anno.
“Merito soprattutto della qualità del cartellone – afferma l’assessore al Parco culturale Antonio Devetag- che quest’anno ha offerto numerose prime ed esclusive regionali ma pure esclusve nazionali. Merito ovviamente di un pubblico eccezionale e fortemente selettivo, come quello goriziano, ma intorno al Verdi si sta creando un flusso d’interesse che va oltre i nostri abbonati: abbiamo richieste di prenotazione che vengono da Roma, Milano, Vienna e Lubiana.”
In aumento quest’anno gli abbonamenti classici, con notevoli incrementi per la prosa e la Musica&balletto, mentre sui Grandi eventi si è rimasti sulle cifre del 2009. Ottimo riscontro per le nuove formule di abbonamento, anche se quest’anno la vera sorpresa è stato lo sbigliettamento per ogni singolo spettacolo, con una media di 528 spettatori a serata.
“Abbiamo pianificato gli interventi promozionali – dice ancora Devetag – e tengo sotto monitoraggio giornaliero le vendite, in modo da proporre correttivi immediati se lo sbigliettamento si rivela fiacco. Stiamo attendendo inoltre i risultati della campagna promozionale sulla Grande musica al teatro Verdi, ovvero i prossimi appuntamenti con il siuperbo pianista Ludovico Einaudi, l’icredibile Gilberto Gil, che ha fatto la storia della musica brailiana, il mitico Tony Hadley degli Spandau Ballet. Gorizia è piccola, ha un budget molto inferiore agli altri teatri regionali, ma la stagione è quella di una grande città e di questo bisogna rendere atto alla qualità e alla vivacità della sua proposta artistica, alle scelte operate dal direttore artistico Walter Mramor, che si avvale in ogni caso di un team tecnico-organizzativo veramente di prim’ordine: speriamo di centrare l’obiettivo di quest’anno che è l’80 per cento di riempimento sala, mentre per il prossimo anno la scommessa e arrivare a 90%, anche se i conti ovviamente si tireranno alla fine”.
Il tutto, è bene ricordarlo, in una stagione cominciata tardi anche quest’anno per questioni burocratiche: “Ma l’ordine, d’accordo con il sindaco Romoli– conclude Devetag – è stato tassativo: quest’anno la stagione del Verdi dovrà essere presentata al più tardi in agosto, in modo da renderci realmente concorrenziali con gli altri teatri regionali. Il prossimo anno cercheremo di interagire con l’Ente regionale teatrale per quanto riguarda il teatro-scuola, e continueremo la serie degli incontri con l’autore.”

Fonte:
Patrizia Artico
Responsabile Ufficio Stampa
Comune di Gorizia
tel. 0481 383 330
cell. 3337160414
patrizia.artico@comune.gorizia.it
ufficio.stampa@comune.gorizia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *