Studenti goriziani sulla muraglia cinese

PECHINO (Repubblica popolare cinese) − I gemellaggi tra le scuole sono frequenti negli ultimi anni, soprattutto fra scuole vicine, sia fisicamente che istituzionalmente, con progetti, viaggi o programmi d’istruzione in comune. Ma capita anche che il Polo Liceale di Gorizia abbia stretto un gemellaggio con una scuola pechinese.

Il simbolo del gemellaggio tra la scuola goriziana e quella pechinese.

È proprio questa unione ad aver portato in questi giorni alcuni studenti goriziani in Cina. Arrivati a Pechino dopo un viaggio lunghissimo, complice anche un ritardo di due ore all’aeroporto internazionale di Dubai, gli studenti goriziani sono stati ospitati da famiglie del posto, per visitare le meraviglie della Cina e vivere assieme ai coetanei orientali le giornate scolastiche.
Giornate scandite da abitudini profondamente diverse da quelle italiane: si inizia infatti in palestra, con una buona dose di attività fisica prima di cominciare le lezioni, mentre a tavola gli studenti hanno potuto gustare i classici della cucina cinese, dagli involtini primavera alla zuppa di pesce, con la ricerca, per alcuni ragazzi già stufi della cucina tradizionale, di un MacDonald’s nelle vicinanze.
Missione assolutamente non impossibile.
Nei prossimi giorni sono previste dal programma le visite ai Giardini estivi dell’Imperatore, alla Muraglia cinese, alla Città proibita e a piazza Tien’anmen, dove spicca il celebre ritratto di Mao Tse-Tung.

da Pechino, Mattia Anfosso

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Studenti goriziani sulla muraglia cinese"

  1. … “per visitare le meraviglie nipponiche ” …. ?!?!?!?

    ma il gemellaggio lo avete fatto con la Cina o con il Giappone… ?

    Un caro saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *