“Storia di Lucinico”

"Storia di Lucinico", la copertina del volume.
La millenaria storia di Lucinico in un unico volume. Questo era l’obiettivo, cinque anni fa, della Cassa Rurale ed Artigiana di Lucinico, Farra e Capriva e questo è il risultato ottenuto dall’Istituto di storia sociale e religiosa di Gorizia, grazie al metodico e raffinato lavoro di Liliana Ferrari, Donata Degrassi e Paolo Iancis.
Oltre 250 pagine per rivivere raccontando la storia della frazione goriziana a partire dai primi secoli dopo Cristo, passando per il 1077, anno in cui per la prima volta il nome Lucinico viene citato in documenti ufficiali, fino al diciassettesimo secolo, il “Secolo degli Attems” come lo definisce Iancis nel volume, a causa dello strettissimo legame fra le vicende della casa nobile e quelle della terra lucinichese, di cui gli Attems acquisirono la giurisdizione.
Il volume si arricchisce inoltre delle firme di Francesca Boscarol, che assieme alla Degrassi e alla Ferrari ci racconta la nascita del villaggio, di Ivan Portelli (Ottocento e autonomia comunale), di Marco Plesnicar (Grande Guerra, passaggio all’Italia e autonomia del 1927) e Valentina Vidoz, che ha curato la sezione fotografica, con più di 200 documenti fotografici, e un indice che conta circa 1800 voci.
Il volume verrà presentato venerdì 29 aprile presso la chiesa di San Giorgio a Lucinico, con inizio previsto alle ore 20.30. La presentazione, curata da Liliana Ferrari, Paolo Iancis e Ivan Portelli, seguirà alla apertura affidata alla Corale di Lucinico e ai saluti di rito delle autorità presenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *