Ssk, la situazione del ricorso

Tribunale Amministrativo RegionaleL’Unione Slovena sta integrando la documentazione, già respinta dal Tar ai primi di maggio, per presentare un nuovo ricorso. Una procedura che deve essere ultimata entro 60 giorni dalla proclamazione degli eletti, avvenuta il 9 maggio scorso.
«La cancellazione delle circoscrizioni è stata un danno nei confronti della comunità slovena» spiega Julijan Caudek, segretario provinciale della Skupnost, «quindi vanno ripristinate». Gli esiti, che si dovrebbero ricevere in autunno, porterebbero all’invalidazione delle elezioni amministrative dello scorso 6 e 7 maggio, con ovvie conseguenze. Il ritorno alle urne tra tutte.
Proprio alle ultime elezioni, il partito di minoranza slovena ha eletto tre consiglieri comunali. Sui quali, però, il consigliere eletto del Pdl, Fabio Gentile, ha alzato una piccola polemica. «È bastata la loro elezione in consiglio comunale e la probabile non eleggibilità, visto il ricorso contro il Comune, a ridurli a più miti consigli». Rapida la risposta di Caudek: «Non si tratta di ineleggibilità, casomai di incompatibilità dei ruoli. Ma su questo la normativa non è chiara. Non si trattava di interessi privati, loro rappresentavano un’intera comunità che è stata colpita. L’azione dei tre consiglieri è stata dettata puramente dallo scrupolo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *