Spray al peperoncino

Da ieri gli agenti delle “volanti” della questura di Gorizia e del commissariato di Monfalcone sono dotati dello spray al peperoncino. «Uno strumento di dissuasione e autodifesa -si legge in una nota della questura- che rispetta le caratteristiche del decreto ministeriale». Come è noto ai più produce una miscela irritante oculare e «costituisce una valida alternativa alla coazione fisica coadiuvando l’autodifesa dell’operatore di polizia impiegato nei servizi di controllo del territorio». «Gli operatori adeguatamente formati e addestrati -si legge ancora nel comunicato- potranno utilizzare il dispositivo anche a fronte di un’azione violenta, minaccia, resistenza attiva in atto, rivolta verso lo stesso operatore o altre persone coinvolte nel teatro operativo, quando ogni tentativo di negoziazione, mediazione o dissuasione verbale fallisca». Non potrà invece essere usato per fini meramente intimidatori o punitivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *