Sequestrate 80 mila luci a led

Se fossero riusciti a farla franca il guadagno non sarebbe stato di poco conto. Sono stati invece intercettati al casello del Lisert dai finanzieri di Gorizia. La merce, 80.897 luci a led, viaggiava su un tir proveniente dalla Slovenia, e non è risultata conforme alle norme e quindi pericolosa. Proveniva dalla Cina, sbarcata nel porto di Capodistria, e sdoganata nella Repubblica Ceca da una società di Praga, e doveva raggiungere la provincia di Napoli essendo stata acquistata da una ditta del capoluogo europeo. Le luci erano state acquistate a 15 centesimi l’una e una volta rivendute avrebbero fruttato un milione di euro. Le indagini effettuate anche nelle province di Roma e Prato, hanno permesso «di accertare il coinvolgimento di un cittadino cinese residente nella Capitale e titolare di una ditta a Prato, con ruolo di intermediario tra l’importatore di Praga e la ditta napoletana». Tutti sono stati denunciati alla Procura di Gorizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *