Sempre in prima linea.

“Villaggio Friuli”,ovviamente,e’ stato battesimato il primo centro di accoglienza realizzato,a tempo di record,dai 130 volontari della nostra Protezione civile che operano a Mirandola,una delle zone piu’ colpite dal terremoto dell’Emilia-Romagna.Sono state installate un centinaio di tende e cucine da campo complete.Gia’nella notte hanno trovato ricovero oltre 100 anziani e bambini,con famiglie,che dormivano in macchina a causa delle case lesionate e,quindi,senza tetto.Il “Villaggio Friuli” potra’ ospitare fino a 500 persone.I nostri volontari lo gestiranno direttamente e forniranno anche i pasti.I tecnici che fanno parte della colonna regionale(oltre 60 gli automezzi di ogni tipo)stanno intanto effettuando i rilivi sulla staticita’ delle tante case lesionate.Mirandola,in provincia di Modena,e’ un centro di 25.000 abitanti e ha subito parecchi danni.L’opera della nostra Protezione civile,anche in questa situazione drammatica,si sta rivelando fondamentale non solo per i soccorsi,ma anche per la popolazione.Gente indubbiamente…di una terra unica…in fatto di solidarieta’ e professionalita’.

Clicca su un’immagine per ingrandirla. Muoviti tra le immagini con le frecce della tastiera.

[Not a valid template]

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *