Sempre in prima linea

Ancora una volta gli encomiabili volontari della nostra Protezione civile hanno fatto i bagagli per mettere a disposizione di popolazioni duramente colpite da calamità naturali la loro elevata professionalità e le esperienze maturate in anni e anni, iniziando dal tragico terremoto del 1976, anno in cui si può ben dire che in Friuli Venezia Giulia è nata l’istituzione, un modello poi esportato ovunque. Questa volta i “nostri” sono partiti verso la Liguria per portare soccorso a quella popolazione nuovamente colpita gravemente dal maltempo. Per ora si tratta di una prima colonna mobile formata da 30 volontari di diverse squadre comunali della Regione, tra cui quella di Gorizia, con mezzi e attrezzature adeguati. Non è escluso che da Palmanova partano altre colonne. Intanto l’ondata di maltempo continua a flagellare anche il nostro territorio provocando tanti danni. La loro conta prosegue condizionata però dal continuo transito di perturbazioni. L’allerta, soprattutto idrogeologica, viene rinnovata continuamente dalla Protezione civile. Anche nella giornata di oggi sono previste piogge intense, a volte a carattere temporalesco, e scirocco. E così dovrebbe essere anche domani. Un miglioramento è previsto per giovedì con il ritorno della bora. Ma la tregua sarà breve perché sabato il maltempo dovrebbe riproporsi con tutti i pericoli conseguenti. Ormai non si contano più gli allagamenti e le frane piccole o grandi che siano, e i fiumi continuano ad essere attentamente monitorati. Speriamo bene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *