Sei violinisti in finale al Lipizer

Il 30° Concorso Internazionale di Violino “Premio R. Lipizer” è giunto alle fasi finali.
Innanzi tutto una considerazione sui concorrenti che si sono cimentati: ottimi elementi, con una solida e scrupolosa preparazione e bella musicalità, il che non ha favorito il lavoro scrupoloso della Giuria.

Il violinista albanese Emir Abeshi è uno dei sei finalisti del concorso Lipizer 2011.
Sei gli ammessi in Finale, come prevede il regolamento, tutti bravissimi, comunque anche i violinisti esclusi potrebbero risultare “primi” in altre competizioni o in questa stessa, negli anni futuri.
Questi i 6 finalisti (in ordine alfabetico): Ermir Abeshi (Albania), Kristine Balanas (Lettonia), Maria Milchtein (Russia), Arsenis Selalmazidis (Russia), Stefan Tarara (Germania), Olga Volkova (Russia).
Sono stati, inoltre, assegnati i seguenti Premi Speciali, sempre a Giudizio della Giuria:
– a Yu Ah Ok (Corea del Sud) è andato il Premio speciale offerto dal “Lions Maria Theresia Club” di Gorizia per la migliore esecuzione del brano “Sfere alterne” per violino e pianoforte, scritto appositamente per il “Premio R. Lipizer” dal compositore Guido Baggiani;
– a Carolina Kurkowska Perez (Colombia/Polonia) sono andati il Premio speciale “Vittorio e Maria Procaccini” offerto dalla figlia, il compositore Teresa Procaccini, per la migliore esecuzione di una Sonata del ‘900 (Sonata n. 3 (1921) di L. Janacek) e il Premio speciale “Bruna Bressan Pirolo”, offerto dai figli, quale miglior semifinalista;
– a Jung Yoon Yang (Corea del Sud), – semifinalista dallo spiccato temperamento artistico – è andato il Premio speciale “Anna Piciulin ” offerto dal prof. Lorenzo. Qualli;
– a Maria Milchtein (Russia) è andato il Premio speciale offerto dal prof. Lorenzo Qualli, ideatore del Concorso, per la migliore Sonata dell’800 (Sonata n. 3 in Re min. op. 108 di Brahms);
– a Stefan Tarara (Germania) è andato il Premio speciale “Giuliano Pecar” quale finalista, migliore interprete di un brano virtuosistico (“Nel cor più non mi sento” di N. Paganini);
Il “Premio del pubblico” offerto dai proff.ri Ucci e Federico Magris per onorare la memoria dei violinisti goriziani Umberto Corubolo, Ernesto Leonardi e Savino Lovisutti è andato a Stefan Tarara (Germania).
Nella prima prova erano già stati assegnati due “Premi speciali” offerti sia dal Gruppo Costruzioni dell’Unione degli Industriali della Provincia di Gorizia a Olivier Blache (Francia) per il migliore Mozart sia dalla Famiglia Lipizer-Soro a Olga Volkova (Russia).per la migliore esecuzione delle Variazioni R. Lipizer.
Da ricordare il brano d’obbligo del compositore Guido Baggiani “Sfere alterne” per violino e pianoforte, scritto per il 30° “Premio Rodolfo Lipizer” ed eseguito in prima assoluta a Gorizia. È una pagina interessante ricca di effetti timbrici originali, ricercate sonorità e, certamente, non facilissima da eseguire.
Una menzione particolare va ai pianisti, ufficiali del Concorso, altamente professionali: Inga Dzektser (Russia) e Francois Killian (Francia).
La giuria del concorso Lipizer ricevuta dall'Assessore comunale alla Cultura, Antonio Devetag.
Da giovaedì a sabato si esibiranno i finalisti, due alla volta, accompagnati dall’orchestra Filarmonica “P. Constantinescu”, diretta dal M° Ovidiu BALAN, sempre all’Auditorium di Gorizia (via Roma 5), alle ore 20.30.
Ci avviamo così al gran finale a cui parteciperà sia il pubblico appassionato di musica sia le autorità cittadine, nonché l’Assessore Regionale dott. Elio De Anna e l’on. Elisabetta Gardini, Parlamentare Europeo (già ottima attrice).
I prezzi sono assolutamente promozionali: Euro 8,00 interi, Euro 6,00 ridotti soci e aziendali.
Domenica 18 Settembre, alle ore 20, si svolgerà la Cerimonia delle Premiazioni (presenti: Giuria, Autorità e pubblico), alle ore 21, Concerto dei Laureati: una vera festa della musica (prezzi d’ingresso Euro 12,00 interi ed Euro 8,00 ridotti soci e aziendali).
Questa bellissima e qualificata manifestazione si svolge con l’adesione del Presidente della Repubblica, con l’Alto Patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, il patrocinio de l’ UNESCO, è membro della FMCIM – WFIMC di Ginevra e del CIM de l’UNESCO di Parigi, nonché con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dell’Università e della Ricerca – Alta Formazione Artistica Musicale, il contributo e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune, della Provincia e con la sponsorizzazione della Camera di Commercio di Gorizia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, della Cassa Rurale e Artigiana di Lucinico Farra e Capriva, oltre a vari “fedeli” sponsor privati elencati nella brochure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *