Schiera di volontari e steward

Un esercito di steward per vegliare e vigilare sulla prossima edizione di Gusti di frontiera. Saranno coinvolte complessivamente 300 persone, tra steward, volontari di protezione civile, radioamatori e sanitari della Croce Verde, ai quali si affiancheranno anche i carabinieri in congedo e gli alpini dell’Ana, per presidiare i vari borghi della kermesse. Il dispiegamento di forze quest’anno sarà veramente ingente e alle tre squadre di operatori già attive nelle passate edizioni si affiancheranno unità di steward appositamente addestrati. Nelle ore più calde (venerdì sera, sabato dalle 14 e tutta la domenica) scenderanno in strada 21 di loro, dotati di metal detector, megafoni e segnali luminosi per indirizzare il flusso di persone in caso di fuga. Saranno forniti dall’agenzia Alexa e avranno licenza di controllare il contenuto di borse e zaini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *