Rotonda, via tra le polemiche

Prime ore di vita per la nuova rotonda tra le vie Brigata Casale, Leopardi, Leoni, Angiolina e vicolo del Guado. E prime proteste da parte degli automobilisti goriziani. In particolare dei tanti, tantissimi che per raggiungere via Leoni stanno sbagliando strada imboccando via Brigata Casale, prendendo quindi la prima al posto della seconda uscita, per altro “nascosta” dietro le auto che dalla parte ovest di via Brigata Casale (quella che arriva da Straccis) si immettono in rotonda proprio al margine dell’uscita per via Leoni. Servirà prudenza, tanta. E una segnaletica più chiara che forse già nei prossimi giorni sarà installata per indirizzare correttamente le auto verso via Leoni. Tante auto che avevano involontariamente deviato lungo via Brigata Casale a un certo punto hanno imboccato il tratto di via Paolo Diacono, percorrendolo contromano, per rispuntare su via Leoni. Per il resto, la rotonda funziona e i goriziani sembrano averla già metabolizzata. Attenzione ai sensi unici: invertito quello di via Pascoli, ora verso la rotonda, e istituiti quelli delle vie Porta, Nievo e Gozzi. «Altri semafori che se ne vanno -ha commentato il sindaco Ettore Romoli- continua la nostra opera per velocizzare e razionalizzare il traffico, realizzando rotonde che si dimostrano ovunque efficaci». L’attuale configurazione della rotonda affronterà due settimane di “collaudo”, per cercare di migliorare e correggere eventuali imprevisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Rotonda, via tra le polemiche"

  1. Se la facevano al centro dell’incrocio forse era meglio lasciando in pace l’albero. Ma per non dimenticare chi è l’ideatore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *