Romoli incontra Scheider

Strategie comuni in ambito turistico e culturale e iniziative congiunte per il
Dicembre goriziano. Parleranno di questo i sindaci di Gorizia, Ettore Romoli,
di Klagenfurt, Christian Scheider e dei sei Comuni sloveni dell’area di Nova
Gorica, guidati da Matej Arcon, che si incontreranno oggi nella città
austriaca, entrando nel vivo del confronto avviato nei mesi scorsi fra le
amministrazioni dei tre comuni gemellati.
In particolare, si entrerà nel dettaglio della manifestazione programmata per
la Fiera di Sant’Andrea che prevede la “creazione”, in piazza Vittoria, di un
villaggio con stand e bancarelle di prodotti tipici, soprattutto
enogastronomici, dei vari territori, consolidando l’esperienza già effettuata a Gusti di frontiera con il villaggio della Grande Contea.

Il primo cittadino di Klagenfurt, Christian Scheider (47).
Romoli, che sarà accompagnato dall’assessore ala cultura, Antonio Devetag e
dal delegato ai rapporti con le città gemellate, Franco Hassek, ribadisce la
volontà dell’amministrazione di rafforzare ulteriormente i rapporti con le
amministrazioni slovene e austriache in chiave turistica.
“Oggi che Gorizia sta ritrovando il suo centro storico e commerciale grazie alla riqualiicazione urbanistica e alla volontà di rilancio della rete
distributiva da parte degli operatori, è fondamentale far conoscere e promuovere la città anche in Slovenia e in Austria, in aree storicamente
legate, anche sotto l’aspetto turistico-commerciale, al nostro territorio-
afferma il sindaco-. Oltre alla pubblicità “tradizionale”, da tempo stiamo
lavorando con i sindaci dell’area slovena, grazie anche all’entusiasmo del
primo cittadino di Nova Gorica, Matej Arcon, per realizzare iniziative
congiunte che possano favorire tutta la zona confinaria e, in questo contesto
di azioni sinergiche è stata coinvolta anche l’amministrazione di Klagenfurt,
comune gemellato. Sono certo che l’ ulteriore e concreto rafforzamento dei
rapporti fra questi territori darà senz’altro risultati positivi”.

Patrizia Artico
Ufficio stampa

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *