Romoli: “Difenderò la sanità goriziana”

Ettore Romoli
Il sindaco, Ettore Romoli.
L’attuale Sindaco nonche candidato per la riconferma Ettore Romoli è intervenuto, sul paventato progetto di riordino delle aziende sanitarie della regione,progetto questo, avanzato ad oggi, autonomamente dal Presidente Renzo Tondo, che di fatto prevederebbe la fusione dell’azienda sanitaria goriziana con quella di Trieste. La questione sollevata consisterebbe nel fatto che, laddove un riordino di tipo amministrativo delle aziende sanitarie con la sede a Gorizia, sia visto con favore, dallo stesso Romoli, si teme, tutt’altro che senza fondamento, un depauperamento totale delle specialità del nosocomio cittadino, a favore dei presidi ospedalieri triestini. Infatti nel corso degli ultimi anni grazie alla rinnovata struttura, “l’ospedale civile di Gorizia sta diventando sempre piu un riferimento territoriale grazie alle alte professionalità che qui lavorano”, ha rimarcato lo stesso Romoli. la discrasia pertanto, del progetto Tondo, di voler dopo le ingenti risorse economiche investite sulla sanità goriziana, focalizzare le professionalità, le specialità ed i dipartimenti sul territorio triestino. “Siamo ufficialmente contrari a questa parte del progetto quattro provincie e quattro aziende sanitarie, rimarca con decisione Romoli, abbiamo un certo peso politico le stesse forze che mi appoggiano sostengono anche il governatore Tondo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *