Rivoluzione digitale

Scoprire le potenzialità di Internet e del mondo digitale per semplificare la vita di tutti i giorni. È l’ambizioso obiettivo di “Go on Italia”, la missione che porterà nel Bel Paese, partendo il 5 maggio proprio dal Friuli Venezia Giulia, una scorpacciata di cultura digitale, sull’orma del progetto “Go on Uk”, partito quattro anni fa in Gran Bretagna nel tentativo di espandere le conoscenze e l’uso di Internet in particolare nel mondo delle imprese e della pubblica amministrazione. E proprie, accanto ai giovani e agli over 54, saranno le categorie alle quali saranno rivolte le iniziative del 5 maggio. Oltre 120 eventi, dall’ “alfabetizzazione digitale” per i più giovani ai laboratori specializzati per piccole e medie imprese e artigiani, che anche attraverso il Web potranno promuovere la loro attività, e infine gli enti pubblici, il cui dialogo su piattaforme digitali viene sfruttato da meno di due italiani su dieci. Accanto alla Regione, “Go on Fvg” vedrà in prima fila anche una delegazione di Wikitalia, l’iniziativa volta a favorire l’apertura della pubblica amministrazione verso le piattaforme online. Una rivoluzione, quella digitale, che secondo le stime di Wikitalia, attualmente offre a livello europeo 900 mila posti di lavoro, destinati a raddoppiare entro il 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *