Rifiuti “selvaggi”

Cestini per la raccolta dei rifiuti urbani che vengono ciclicamente riempiti con sacchi di immondizia non differenziata. Segnalazioni che arrivano un po’ da tutta la città e in particolare dal borgo di San Rocco e da via Oberdan, dove gli ignoti e maleducati cittadini si sono fatti beffe delle prime contromisure e della sostituzione dei vecchi cestini con quelli dalla “bocca” più stretta. Più grave appare la situazione in via Oberdan, dove il cestino preso di mira è quello della fermata del bus. Per riempirlo è sufficiente un solo sacchetto, così da non lasciare altro spazio per i rifiuti che dovrebbero di norma finire nel cestino, fazzolettini di carta, chewing gum, pacchetti di sigarette, che nella migliore delle ipotesi ritornano nelle tasche dei rispettivi proprietari, nella peggiore vengono lasciati cadere sul marciapiede o in qualche aiuola. Ma non basta, perché altri sacchetti di immondizia continuano a essere lasciati anche accanto ai cestini e dal lato opposto di via Oberdan, quello della Posta centrale, ovviamente non soltanto in occasione delle date prefissate per la raccolta porta a porta. Un malcostume ancora non molto diffuso, per fortuna, ma non certo un bel biglietto da visita per la nostra città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Clicca su un’immagine per ingrandirla. Muoviti tra le immagini con le frecce della tastiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *