Riapre il punto nascita

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha annunciato la riapertura del punto nascita di Portogruaro. L’ospedale ritornerà così ad essere, come in passato, il punto di riferimento dell’area materno infantile della Bassa friulana occidentale, “e non solo” dicono il sindaco di Latisana, Daniele Galizio, e i colleghi dell’Uti della Riviera friulana. In pratica tutti i primi cittadini del Latisanese che ancora non hanno digerito la chiusura del punto nascita del centro della Bassa di un anno fa per motivi di sicurezza. Motivo analogo a quello usato dalla Regione per Gorizia. «Se l’obiettivo -dice un comunicato dei sindaci- era quello di concentrare le nascite su Palmanova è fallito». Molte mamme infatti si sono rivolte al Policlinico San Giorgio di Pordenone, in attesa della riapertura di Portogruaro. «Puntando a concentrare le nascite su Palmanova -si legge ancora nella nota dei sindaci- si è lasciato scoperto un vasto territorio da San Donà di Piave alla Città stellata, senza dimenticare Bibione e Lignano». Strategie regionali analoghe a quelle di Gorizia. Le nascite a Monfalcone non sono poi aumentate come si supponeva, e l’accordo con l’ospedale di San Pietro sembra continuare a essere un fallimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *