Redaelli, primo giorno in Diocesi

Monsignor Redaelli assieme a Papa Benedetto XVI.
Monsignor Redaelli assieme a Papa Benedetto XVI.
Il nuovo Arcivescovo di Gorizia, Monsignor Carlo Roberto Maria Redaelli, muoverà oggi i suoi primi passi nella realtà goriziana. Il suo arrivo, come conferma il fitto calendario di appuntamenti fissati fino a lunedì, non sarà un atto di forma, esclusivamente di apparenza, ma appare chiara fin da subito la volontà di calarsi in tutti gli strati della nostra comunità, con la doverosa attenzione ai soggetti in difficoltà.
Per Redaelli, la nuova missione pastorale avrà inizio in quel di Monfalcone, in Piazza della Repubblica alle 15, dove l’Arcivescovo avrà l’occasione di confrontarsi con alcuni rappresentanti del mondo del lavoro, i quali richiedono sempre più numerosi aiuti alla Caritas e alle parrocchie.
Il sabato sera, invece, l’Arcivescovo lo passerà in compagnia dei giovani della diocesi, nel Duomo di Cervignano per la Veglia delle 20.30. L’appuntamento è molto atteso da entrambe le parti. Le comunità giovanili nel milanese sono molto attive, cosa che non si può purtroppo dire di quelle isontine, che però attendono proprio da Monsignor Redaelli l’apertura necessaria per poter essere più partecipi nella vita della Chiesa di Gorizia.
Infine, fervono i preparativi in vista della cerimonia di ingresso solenne che sarà celebrata domenica alle 17 nel Duomo di Gorizia. La cerimonia si svolgerà a porte chiuse (accesso consentito solo con pass) mentre la diretta sarà trasmessa sul sagrato della chiesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *