Rassauer e Frommer, case in rovina

L’inevitabile piaga del tempo. Ma quando questa colpisce alcuni degli edifici più belli e storicamente rilevanti della nostra città, a patirne le conseguenze sono anche il cuore e i ricordi di tanti goriziani. Parliamo di casa Rassauer in Borgo Castello e di villa Frommer a Montesanto, due “perle” ormai in rovina del secolare patrimonio della famiglia Coronini delle quali la Fondazione omonima starebbe cercando, senza grande successo, di disfarsi. Il primo ostacolo è il prezzo, ma certamente non aiutano le condizioni pietose in cui versano entrambi gli edifici, e purtroppo per nessuno dei due si intravvedono grandi spiragli di recupero. Anzi. In realtà un possibile acquirente si era presentato alla porta della Fondazione Coronini, ma stando a quanto si dice nei corridoi di palazzo, le pretese erano totalmente sconvenienti per la stessa Fondazione. Nel caso di villa Frommer, parliamo di una splendida villa eretta nel 1850 dai fratelli Frommer, appunto, e successivamente acquistata dal Conte Guglielmo Coronini. Situata nel quartiere di Montesanto, tra la via omonima e via Rocca, della costruzione originale non restano che le quattro mura esterne. Il soffitto e tutti gli interni sono crollati sotto il peso degli anni e dell’incuria, e anche l’ampio giardino che la circonda è stato recuperato solo in tempi recenti grazie all’impegno dell’associazione di quartiere. Spostandoci in Borgo Castello, di fronte ai musei provinciali ecco casa Rassauer, eretta nel 1475 da Wolfgang Rassauer e che ha rappresentato, prima della decadenza, uno degli esempi più belli dell’architettura tardogotica di tipo veneto nella nostra città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *