Porfido senza pace

Ricordare Piazza Vittoria è purtroppo fin troppo semplice. Ma il destino del porfido nella nostra città, isola pedonale esclusa, toccando ferro, pare davvero vittima di qualche sorta di maledizione. Il caso più recente, all’incrocio tra Corso Verdi e via Crispi, dove si sono distaccate alcune mattonelle bianche che compongono le strisce dell’attraversamento pedonale. Un imprevisto che fa tremare le gambe al solo pensiero che quel porfido è stato posizionato all’inizio del maxi intervento di restyling di Corso Verdi, ancora in corso nel tratto tra via Oberdan e via Santa Chiara. E se la situazione appare tranquilla sul nuovo manto stradale in porfido davanti ai Giardini pubblici e al mercato coperto, sono in tanti quelli che attendono la riapertura al traffico, che a questo punto, considerando anche la complessa struttura sotterranea per preservare la grata medievale, in città si teme possa riservare il consueto brutto regalo. Il porfido volante che ha già rovinato, oltre a Piazza Vittoria, anche la via Sauro che sarà messa a nuovo nei prossimi mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Clicca su un’immagine per ingrandirla. Muoviti tra le immagini con le frecce della tastiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *