Polo culturale a palazzo de Grazia

La Casa delle Arti riapre il portone di palazzo de Grazia e fissa il prossimo obiettivo: la rinascita della scuola di musica. L’associazione culturale che ha assunto per i prossimi sei mesi la gestione provvisoria della splendida dimora di via Oberdan ha presentato il calendario delle iniziative estive offerte dal centro chitarristico “Mauro Giuliani” diretto dal maestro Claudio Pio Liviero, direttore artistico anche della Casa delle Arti, e dalla Kulturhaus Görz di Jens Kolata. Il progetto, che prevede di far fiorire in via Oberdan un polo culturale mutidisciplinare, di fatto è stato inaugurato in maggio con il festiva chitarristico “Enrico Mercatali”, che resterà tra la proposte di punta offerte della Casa delle Arti, al quale saranno collegati i concerti della rassegna “Note in città”, in programma nel giardino di palazzo de Grazia dal 26 giugno al 31 agosto. «La chiusura del palazzo dopo il fallimento della scuola è stato un dramma» ha ricordato Liviero, «le riaperture sporadiche non rappresentano la funzione di questo luogo. Noi ce la metteremo tutta, ma abbiamo bisogno anche del supporto delle istituzioni». Per questo periodo di prova il Comune ha accettato di offrire gratuitamente il palazzo, mentre la Casa delle Arti si occuperà di coprire le spese relative alle utenze, alla pulizia dello stabile e agli interventi di manutenzione ordinaria. Complessivamente, il costo per la gestione annuale del palazzo si aggira tra i 50 e i 70 mila euro. «Io credo in questo progetto» ha detto il sindaco Ettore Romoli, «e sono convinto sussistano tutte le premesse perché funzioni. Questo semestre servirà non solo a restituire un’immagine decorosa al palazzo, ma soprattutto all’associazione affinché valuti l’effettiva capacità di sostenere i costi per la sua gestione». Tra i prossimi appuntamenti, in collaborazione con l’associazione Musica Viva di Grado sarà proposto il 14 luglio il Concerto dei partecipanti all’International Piccolo Festival, e il 21 agosto il concerto della Canadian Sinfonietta Youth Orchestra. Gli allievi della scuola di musica di Cormons saranno protagonisti l’11 giugno per un concerto-aperitivo, mentre quelli della scuola di musica Komel di Gorizia faranno tappa in via Oberdan nell’ambito della prima uscita della neonata Banda marciante di Gorizia. Per la Kulturhaus Görz inizieranno invece il 19 giugno i workshop di tedesco per bambini. Infine, in vista della nuova scuola di musica, a settembre saranno proposti corsi gratuiti di strumento, canto e musica d’insieme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *