Pienone a Grado, eccessi a Lignano

Il weekend estivo che ci siamo appena lasciati alle spalle è stato vissuto a pieni giri, anche se per motivazioni diverse, nelle due principali località di mare della nostra regione. A Grado, come si vede nelle splendide immagini di Vinicio Patruno, il panorama è stato invaso dalle vele dei kitesurf che hanno affollato lo specchio di mare, mentre in tantissimi hanno approfittato del sole per stendersi in spiaggia. A Lignano, come da previsioni, il weekend è stato caratterizzato dall’ondata di eccessi che ogni anno coincide con il fine settimana di Pentecoste e la prima invasione di turisti austriaci. In tutto, sono stati staccati 13 fogli di via con divieto di ritorno nella località balneare friulana, 4 persone sono state denunciate per atti osceni in luogo pubblico, per lancio di oggetti pericolosi e per molestie ai danni della clientela di un bar, 15 invece le sanzioni per ubriachezza, mentre un ragazzi pizzicato mentre si “liberava” in un’aiuola si è visto recapitare una sanzione per oltre 3 mila euro. Infine, da segnalare l’incidente che ha visto protagonista un austriaco di 21 anni caduto da un’altezza di 4 metri, ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Udine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *