Piazza Vittoria, ultimi ritocchi

Non dovrebbero mancare più di sette giorni alla riapertura al traffico, tanto attesa dagli automobilisti goriziani e dai commercianti della zona, di piazza Vittoria. Il cantiere sta ormai terminando la posa delle mattonelle il porfido del Trentino, le stesse utilizzate per il restyling di Corso Verdi, che stanno man mano prendendo il posto delle mattonelle in pietra di arenaria, che si sono dimostrate in maniera esplicita troppo poco resistenti per sopportare il traffico, in particolare quello pesante, della nostra città. Dopo che la prima parte dei lavori, quella compresa tra l’incrocio con via Roma e la chiesa di Sant’Ignazio, vennero regolarmente conclusi entro la metà di ottobre per fare posto alle bancarelle di Gusti di frontiera, questa seconda parte, che invece dalla chiesa prosegue fino all’Arcivescovado, non dovrebbe richiedere ancora molti giorni di lavoro. Una settimana, ci fanno sapere dal cantiere, una decina di giorni al massimo prima di poter ammirare il nuovo manto stradale della piazza. Una volta terminati i lavori, però, prima della effettiva riapertura al traffico sarà necessario attendere che una seconda ditta possa concludere anche i lavori di rifinitura a bordo strada e sul nuovo cordolo dei marciapiedi. Oltre alla pavimentazione in porfido, infatti, i lavori prevedevano anche la sostituzione dei vecchi cordoli arrotondati, molto piacevoli alla vista ma che evidentemente non hanno mai fatto simpatia con le manovre più ardite di alcuni automobilisti, sbriciolandosi sotto il peso delle ruote. Sono stati sostituiti con dei cordoli più comuni, squadrati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *