Patrimonio da tutelare

“L’Isonzo e Gorizia:questo sconosciuto”,e’ il primo degli incontri-dibattito che il neonato Comitato Isonzo ha programmato per domani,alle 18,nella sede del Forum cultura giovani,in via Ascoli 10/A.Un’iniziativa che punta a far conoscere alla cittadinanza e a quanti dissertano sul fiume sacro alla Patria,il suo immenso patrimonio e di conseguenza la necessita’ di tutelarlo adeguatamente.Relatore sara’ Pierpaolo Merluzzi,naturalista botanico,che guidera’ i presenti lungo un percorso ecologico e naturalistico dell’Isonzo nel primo tratto a monte di Gorizia.In pratica quello dove da decenni si parla di costruire una traversa o un bacino di rifasamento.Una ipotesi da scongiurare secondo il Comitato(“un patrimonio che verrebbe devastato”),che invece spingono altri per motivi irrigui e di portata del fiume da sempre soggetto alle decisioni slovene sulla apertura e chiusura della diga di Salcano,nonostante gli accordi internazionali.Il relatore si soffermera’ anche sulla ricchezza ambientale,paesaggistica,di flora e fauna dell’Isonzo e delle zone circostanti,”equilibri delicati-si legge in una nota del Comitato-che richiedono tutele e modalita’ di gestione completamente differenti da quelle fino ad ora adottate”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *