Palmanova, finalmente Unesco!

Era un “sì” atteso da anni, quello arrivato oggi dalla Polonia. Il Comitato del patrimonio mondiale dell’Unesco ha comunicato infatti da Cracovia l’ingresso delle “Opere di difesa veneziane tra il XVI e il XVII secolo”, tra le quali anche le fortificazioni di Palmanova, nella lista del patrimonio mondiale Unesco. Il nuovo sito, oltre alla città stellata, comprende le opere di difesa presenti a Bergamo e Peschiera del Garda per l’Italia, Zara e Sebenico per la Croazia, e quelle di Cattaro per il Montenegro. La città fortezza di Palmanova venne pianificata dai veneziani nel 1593 ed è ancora oggi un esempio unico nel suo genere grazie alla caratteristica pianta poligonale a stella con 9 punte. Dal 1960 è monumento nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *