Nuova linfa all’Emporio?

Tempi di crisi anche nella nostra città. Tanto da richiedere già adesso nuovi contributi per sostenere le iniziative sociali e solidali attive a Gorizia. Su tutte l’Emporio della solidarietà di via Faiti, che continua a veder crescere le richieste di aiuto da parte dei cittadini e che già in gennaio ha ricevuto dalla Provincia e attraverso la Caritas un primo contributo pari a 9.300 euro. Insufficienti, a quanto pare, a proseguire in tranquillità il servizio dell’Emporio, al quale ora anche il Comune si appresta a offrire il proprio contributo. La Giunta comunale ha infatti già dato incarico agli uffici di verificare la disponibilità finanziaria nel settore del sociale, così da definire l’importo definitivo del contributo. Nuova linfa, insomma, a un servizio che serve oltre duemila persone bisognose, e che in un anno arriva a ridistribuire oltre 400 mila euro di prodotti alimentari. Sempre la Giunta comunale di Gorizia ha poi deciso di elargire un contributo di 1500 euro a un volontario della Protezione civile coinvolto nella causa penale in seguito all’incidente sul lavoro dell’aprile 2009 nel quale perse la vita un suo collega. Il contributo deriva interamente dai “risparmi” derivanti dal taglio del 5 per cento dell’indennità da parte di sindaco e assessori confermato anche in questo secondo mandato. Infine, sarà pubblicata a breve una manifestazione di interesse per l’apertura e la gestione di un chiosco per la vendita di panini e bevande in piazzale Martiri della Libertà, davanti alla stazione dei treni e delle corriere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *