Nove anni dopo Nassirya

L'immagina più famosa della tragedia di Nassirya.
L'immagina più famosa della tragedia di Nassirya.
12 novembre 2003. A Nassirya, in Iraq, quel giorno sono le 10.40, le 8.40 in Italia. Due kamikaze fanno detonare un camion cisterna davanti alla base militare italiana “Maestrale”, sventrando la palazzina e ferendo oltre 140 persone tra civili e militari italiani ed iracheni.
In 28 perdono la vita. Di loro, 12 sono carabinieri, 5 militari e 2 civili, tra cui un regista che stava filmando la ricostruzione italiana in Iraq.
Tre anni dopo, Nassirya fu di nuovo teatro di attentati. Prima gli scontri, poi, il 27 aprile, un convoglio italiano innesca una mina, provocandone l’esplosione. Perdono la vita i tre marescialli che si trovavano all’interno del mezzo.
I due attentati all’esercito italiano vengono ricordati dal popolo italiano come Stragi di Nassirya.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *