Notte bianca: un flop o no?

Un grande successo, la notte bianca con attrazioni di inizio saldi a Gorizia, per Gianluca Madriz, neo presidente dell’Associazione dei commercianti. ” la città era viva, l’area pedonale centrale affollata – dice Madriz – l’obiettivo di riportare la gente in città è stato centrato”. Pareri discordanti da cittadini ed una parte dei negozianti, costretti ad un fuori orario,inutile, ma è umano. Impossibile che tutti siano contenti. E lo ammette anche Madriz parlando “di tante luci, ma anche ombre”. Evento positivo (concorda con Madriz, ndr) anche l’assessore comunale al commercio, Arianna Bellan. “la gente è arrivata a Gorizia anche da fuori, ed i goriziani sono rimasti nella loro città. L’obiettivo dell’amministrazione comunale – aggiunge l’assesore – è quello di fare da collante tra le varie realtá del commercio, in modo da produrre una serie di eventi, programmati, che sicuramente dovranno essere ripetuti”. Il mezzo flop comunque, non dimentichiamolo, è dovuto anche alla grave crisi che attanaglia l’intero paese, e quindi, anche Gorizia. ” è chiaro – aggiunge la Bellan – che la crisi c’è e si sente.Le iniziative comunque restano una vetrina sulle vetrine e, il solo passeggiare è un veicolo per individuare le offerte e ricordarsi al momento dove poter acquistare”. In ultima analisi, l’amministrazione comunale punta a riabituare la gente a comperare nella sua città. Le ripercussioni negative della crisi anche al centro dei ragionamenti di Madriz. ” è chiaro che nell’occasione della notte bianca la parte del leone l’hanno fatta i bar ed i locali, una parte comunque trainante del commercio. E proprio loro sono stati quelli ad avere avuto un maggiore ed immediato riscontro in termini di incassi”. E in effetti il vertice dell’associazione sottolinea come ” è molto più facile che le famiglie uscendo si concedano una bibita, una cena o un gelato,piuttosto che un capo da 100 o più euro”. Anche perchè le famiglie, non dimentichiamolo, sono arrivate a questo appuntamento con le tasche ripulite da imu, tasse e mille altri balzelli. Grazie a Monti e a tutti governimprecedenti che ci avevano illuso per anni che fossimo un popolo ricco e senza alcun problema!

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *