Navette e treni speciali

Gusti in nome della sicurezza. Con il centro città off-limits, la maggior parte dei visitatori che raggiungeranno Gorizia da oggi a domenica sarà costretta a lasciare la propria auto alle porte della città, in uno dei parcheggi scambiatori individuati al Palabigot, al quartiere fieristico, alla Casa Rossa e alla Sdag. Ma niente paura, tutti i parcheggi saranno collegati all’area della festa grazie a decine di bus navetta di Apt che scorrazzeranno nelle ore di maggior afflusso, e che fermeranno anche nel piazzale della stazione per raccogliere chi arriverà in treno. Le navette circoleranno da venerdì a domenica: a partire dalle 16 sia venerdì che sabato, mentre la domenica le prime corse sono previste già alle 11. Il termine del servizio per questi tre collegamenti è previsto alle 2 del venerdì, alle 3 del sabato e a mezzanotte della domenica. Una quarta linea trasporterà in centro chi arriverà a Gorizia in treno, facendo la spola da corso Italia, con fermata di fronte alla sede dell’ex Provincia venerdì e sabato fino all’1.45 e domenica fino a mezzanotte. Confermata anche la presenza del trenino internazionale che collegherà con una frequenza di circa 30 minuti il centro di Nova Gorica con l’area di Gusti, più precisamente con via del Seminario. Il servizio sarà attivo venerdì dalle 18 alle 24, sabato dalle 11 alle 24 e domenica dalle 11 alle 22. In più, chi ha intenzione di raggiungere Gorizia potrà usufruire dei 47 treni speciali che nell’arco del weekend potranno trasportare fino a un totale di 55 mila passeggeri. I convogli collegheranno Gorizia a Trieste, Udine, Monfalcone, all’area del Pordenonese e alla Carnia e circoleranno venerdì dalle 16 alle 22, sabato dalle 9 alle due del mattino, domenica dalle 9 a mezzanotte. Non è tutto. Chi viaggerà sui treni ordinari potrà contare su uno sconto del 20 percento sia sabato che domenica. Venerdì la stessa riduzione sarà praticata sui biglietti per gli under 26 lungo la tratta Udine-Gorizia e per tutto il weekend, sempre sui collegamenti tra il capoluogo isontino e quello friulano, i bambini sotto i 12 anni, se accompagnati da un adulto pagante, viaggeranno gratis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *