Mittelfest e Litfiba

Ultime giornate di festival a Cividale. Sabato ricco di appuntamenti nelle piazze e nei teatri di Mittelfest, il festival della cultura mitteleuropea, che oggi si apre alle 11 con gli allievi attori dell’accademia di arte drammatica “Nico Pepe” di Udine e i loro compagni dell’accademia “Zelwerowicz” di Varsavia, protagonisti di Respiri d’Utopia nell’Aria, una prima assoluta diretta da Claudio de Maglio per Mittelfest. Lo spettacolo è il frutto del lavoro svolto in comune con una scuola di teatro europea, offrendo attraverso il portato di una esperienza formativa congiunta una messinscena che, come nella scorsa edizione del festival, è in forma itinerante e in sintonia con “Aria” tema della ventiseiesima edizione di Mittelfest. Alle 17 di scena all’Arco Medievale la produzione CTA Gorizia Cip cip Bau bau a cura di Antonella Caruzzi con la regia di Roberto Piaggio, spettacolo liberamente ispirato a una delle fiabe popolari italiane rilette da Italo Calvino che raconta la storia di un ragazzo che impara a comunicare con gli animali e a mettersi in salvo da situaizoni intricate e pericolose. Doppio appuntamento in musica per questa sera. Alle 20 alla chiesa di San Francesco atteso concerto con Theodosii Spassov, creatore di nuovo genere musicale che ha rivoluzionato il modo di suonare il kaval, strumento a fiato dei pastori bulgari, e a seguire in piazza Duomo la proiezione del film di Victor Sjöström, The wind, capolavoro muto del 1928 con Lillian Gish. Nel frattempo, si aprirà stasera anche il festival di Majano, che ha scelto i Litfiba per inaugurare la sua edizione numero 57. Piero Pelù e Ghigo Renzulli saranno sul palco friulano alle 21.30. Cancelli aperti due ore prima, ultimi biglietti in vendita dalle 18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *