Misunderstanding

Cogliamo l’occasione per replicare a quanto pubblicato dal ristorante Mediterraneo sulla propria pagina facebook.
L’intervento apparso su queste pagine il 20 novembre scorso non voleva essere un attacco all’imprenditoria goriziana né al summenzionato ristorante.
Riteniamo, infatti, che Gorizia abbia bisogno di imprenditori coraggiosi e dinamici, come certamente il titolare del ristorante Mediterraneo ha più volte dimostrato di essere, che credano ed investano in questa città e che si impegnino in iniziative volte a rivitalizzare la vita goriziana pensando ad eventi che riescano a coinvolgere anche i più giovani.
Quanto manifestato nel predetto articolo, lungi dal voler essere una accusa al ristorante o all’ospite in questione, era, piuttosto, una mera considerazione suscitata proprio dalle parole adoperate sul socialnetwork dal ristorante Mediterraneo in data 17 novembre :“Per la prima volta a Gorizia al ristorante Mediterraneo per la cena di Natale Brigitta Bulgari”, che seguiva ad un primo annuncio, “La cena di Natale al Mediterraneo con Brigitta Bulgari sono aperte le prenotazioni”, espressioni che chiunque avrebbe interpretato nel senso da noi fatto proprio con l’articolo del 20 novembre.
Ciò che abbiamo inteso criticare, manifestando un pensiero spontaneamente determinato dalla lettura delle parole del Mediterraneo, era l’accostamento, a nostro avviso, stridente tra la sacralità del Natale e la professione che la Bulgari ha rappresentato e rappresenta nell’immaginario collettivo. Lo stesso giudizio critico che possiamo aver dato per le note pubblicità di Oliviero Toscani per la campagna pubblicitaria di Benetton ritraenti il bacio la giovane suora ed il prete.
Quanto alle precisazioni del ristorante che successivamente, sulla propria pagina facebook, ha sottolineato come “la signorina Bulgari sarà presente nel nostro locale semplicemente in veste da cliente e non per esibirsi poiché sarà a suonare a Udine. Le porte del nostro locale son aperte a tutti senza nessun tipo di discriminazione. Non vorrei che l’articolo sia stato redatto per screditarci. Giuliano”, teniamo a ribadire che il nostro intento non era screditare il locale né la signorina Bulgari, ma semplicemente fare una considerazione spontanea e libera su quella che appariva come una scelta imprenditoriale, a nostro avviso, sindacabile così come emergeva dalle stesse parole adoperate, lo si ribadisce, dallo stesso ristorante Mediterraneo.

Alessandro Caragnano – Stefano Tauselli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Misunderstanding"

  1. Sono uno dei lettori che aveva “frainteso”: a mio avviso, il vostro articolo aveva screditava in modo evidente sia il locale che la signorina Bulgari – basta considerare che l’avete CANCELLATO !!
    Fossi in voi, mi porrei una domanda: Cristo avrebbe mostrato la stessa INTOLLERANZA che trasudava dal vostro articolo?

  2. Si vede che non era per screditarci in quanto avette cancelato gli articolli fatti da voi , ma qualcuno gli ha gia ben stampati . COMPLIMENTI

  3. le critiche sono il sale della società… quindi ben giusto criticare l’abbinamento natale/signorina Bulgari…
    è quanto meno “particolare”

  4. Rispondo A Marco…ma e giusto anche criticare l’abbinamento delle escort esempio il cattivissimo cibo, agli schiamazzi notturni ai tanti alcolizzati che disturbano i clienti e il vicinato del ristorante sapori dell’impero e solo un esempio..NON VADO OLTRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *