Miko a Francoforte

Anche la goriziana Miko tra i protagonisti del salone internazionale di Francoforte. L’azienda di Lorenzo Terraneo, che produce Dinamica, il raffinato tessuto in microfibra ecologica presente a bordo di alcune delle auto più lussuose del mercato, si distingue per un ingresso trionfale a bordo della Mercedes-AMG Project ONE, l’attesissima hypercar che ha sbalordito il pubblico di professionisti e appassionati presenti al salone. La serie è limitatissima, circa 275 modelli dal valore di oltre 2 milioni di euro, in cui Dinamica riveste quasi ogni parte dell’interno dell’abitacolo, dalle sedute, al volante, pannelli porta, padiglione, montanti e consolle. Accanto alla Project ONE, “regina” del salone, la microfibra goriziana impreziosisce numerose auto di serie in mostra, tra cui modelli di Volkswagen, Ford, Mini, Land Rover e Hyundai che ha presentato la nuovissima i30N. «Il nostro approccio green che non tralascia il lusso e le alte prestazioni» il commento di Terraneo, «ci colloca in una fascia di leadership nella produzione di microfibre. La nostra filosofia sposa i criteri dell’economia circolare preoccupandosi di reinserire il materiale nel ciclo produttivo. Il risultato? Un prodotto di eccellenza riciclato disegnato per essere a sua volta riciclabile alla fine del suo utilizzo. Questa visione ci ha permesso di entrare nelle case automobilistiche di tutto il mondo». In linea con le crescite di vendita registrate nel settore automotive, l’azienda Miko produttrice del materiale Dinamica segna ad agosto 2017 un record di fatturato di 53 milioni di euro e 1.5 milioni di metri lineari venduti pari ad una crescita del 20 percento rispetto ai primi 8 mesi del 2016. Questi dati fanno presagire un ulteriore incremento entro dicembre e quindi a una chiusura di fatturato che negli ultimi 10 anni ha registrato continue crescite a doppie cifre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *