«Migranti, flussi in calo»

400 richiedenti asilo in meno rispetto al 2016. Questa la prima cifra illustrata davanti al consiglio regionale dall’assessore alla solidarietà, Gianni Torrenti. «All’ultima rilevazione di ottobre la regione ha una presenza di circa 400 richiedenti in meno dell’anno scorso, pur coinvolgendo nell’accoglienza diffusa un numero maggiore di Comuni, oltre 100 rispetto ai sessanta dello scorso anno, con il risultato di un fortissimo alleggerimento delle presenze nel comune di Udine». «Senza la logica dell’accoglienza diffusa» ha aggiunto, «oggi Udine avrebbe alcune migliaia di richiedenti asilo in città, visti gli oltre 20 mila transiti dal confine di Tarvisio negli anni scorsi», e il medesimo ragionamento, a quanto si legge nel comunicato della Regione, dovrebbe valere anche per Gorizia.

Matrix, servizio rinviato
Nel frattempo, ieri sera un servizio sul caso Gorizia sarebbe dovuto andare in onda a Matrix, su Canale 5. Tutto rinviato a data da destinarsi. «Ho ribadito al giornalista come sia inaccettabile il fatto che, una piccola città come Gorizia, oltre alla presenza di centri d’accoglienza con centinaia di migranti sia costretta ad “ospitarne” altre decine in una galleria aperta» ha anticipato il sindaco, Rodolfo Ziberna, «migranti che non scappano da guerre ma arrivano da altri paesi europei e, come abbiamo detto più volte, dovrebbero essere bloccati prima del loro arrivo in Italia. Avevamo chiesto un intervento del governo ma, dopo le promesse del ministro Minniti, tutto è rimasto come prima. Non ci fermeremo e continueremo a lottare con determinazione contro questo accanimento verso la nostra città. Ed è sconcertante l’atteggiamento di chi, pur vivendo a Gorizia, anziché affiancarci in questa battaglia e chiedere che queste persone vengano trasferite altrove e che si mettano in piedi interventi per bloccare il loro arrivo, ci attacca chiedendo l’apertura, qui, di altri centri d’accoglienza. Mai darò il mio assenso per nuove strutture e continuerò a chiedere con ogni mezzo il blocco degli arrivi e il trasferimento di quelli che sono già qui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "«Migranti, flussi in calo»"

  1. Se non scappano dalle guerre e altri paesi li rifiutano, perchè dovrebbero essere accolti a Gorizia? I buonisti vadano a fare beneficienza per gli italiani bisognosi, che sono tanti, purtroppo…….

  2. e perchè a Nova Gorica non si vede nemmeno l’ombra di un migrante?
    e sì che hanno pure loro la galleria della Kostanijevica
    mai visto uno in due anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *