Migranti ancora in galleria

Un’ipotesi, poi tramontata, prevedeva di trasferirli a Udine. Ma il gruppo di migranti e richiedenti asilo che dalle ultime piogge sono tornati a ripopolare galleria Bombi sembra destinato a non spostarsi da lì. Con buona pace dei centinaia di stand che fino a domenica trasformeranno la nostra città nella ormai caratteristica e fortunatissima “giostra” di Gusti. L’idea sarebbe stata quella di replicare l’operazione che già nei mesi scorsi ha consentito di trasferire una cinquantina di migranti da Gorizia alla caserma Cavarzerani di Udine. Stavolta, però, l’atteso e indispensabile via libera da parte del ministero dell’Interno non è arrivato. E intanto il gruppo di migranti di galleria Bombi diventa più numeroso di giorno in giorno. Perché gli arrivi hanno ritrovato una certa costanza e non sembrano al momento destinati a interrompersi. Solo dall’inizio di questa settimana si contano oltre 20 nuovi arrivi. Nel frattempo, la galleria è stata sottoposta a un intervento di igienizzazione (lo stesso già praticato nel parco della Valletta) ma è difficile prevedere a breve uno sgombero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *