Marx, profeta o utopista?

“Marx, profeta o utopista?”. Questo il tema sul quale è intervenuto oggi a èStoria Paolo Mieli, noto giornalista, già direttore de La Stampa e del Corriere della Sera.
Durante l’incontro, al quale hanno partecipato anche Luciano Canfora e Marcello Veneziani, la figura del celebre filosofo ed economista tedesco Karl Marx. Una figura storica cruciale, dipinta più come “profeta” che come “utopista”, anche se, come ribadito durante il dibattito, l’utopia fu insita del suo pensiero.
Tra l’occidente emancipato e l’oriente, invece, legato a strutture pre-capitalistiche – come raccontato in uno dei passi più interessanti dell’incontro – Marx puntò sull’occidente, dove paradossalmente il suo pensiero trovò minor fortuna.

Clicca su un’immagine per ingrandirla. Muoviti tra le immagini con le frecce della tastiera.

[Not a valid template]

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *