Marciapiedi cercasi

di Spritz_Nero

Mentre da decenni si cercano gli spazi per la realizzazione delle piste ciclabili, vorrei far notare, nel caso in cui nessuno se ne fosse accorto, che ci sono punti della città in cui mancano i marciapiedi.
I tratti che a mio avviso sono tra i più pericolosi sono quelli sotto i ponti ferroviari; il primo in via 4 novembre (galleria di Piedimonte in prossimità del palazzetto), il secondo in via Lungo Isonzo Argentina. Manca un marciapiede di raccordo anche tra la via Brigata Re al viadotto Ragazzi del ’99; per raggiungere il ponte bisogna infatti attraversare gli svincoli sottostanti a contatto diretto con i mezzi stradali che di certo non vanno a passo d’uomo. Se vogliamo anche guardare con un occhio di rispetto le persone costrette a sedere su una sedia a rotelle, sempre sul viadotto Ragazzi del ’99 credo non ci sia spazio sufficiente al loro passaggio. (stima ad occhio, quindi sarei lieto di essere smentito). Di sicuro è che se in caso ci passino, bisogna sperare siano i soli ad occupare lo spazio pedonale. Certo, non che ci sia questo gran passaggio di gente, ma per un’amministrazione comunale dovrebbe essere un particolare non trascurabile. Speriamo passi presto qualche Presidente della Repubblica per il viadotto, così qualcuno si interesserà a fare bella figura rimodernando il passaggio, dato che in concomitanza della visita del Senatore Scalfaro (fu Presidente) furono almeno riverniciate le ringhiere. (solo dalla parte in cui è transitato naturalmente).
Sparisce il marciapiede anche nel tratto di salita che parte dalla nuova rotonda di via Lungo Isonzo Argentina alla scuola Locchi di via Leoni. Li però ci sono direttamente dei fossi, così nel caso in cui venisse investito qualcuno ha già un punto dove cadere senza procurare ulteriore fastidio.
Se qualcuno ha delle altre segnalazioni in attesa che io stesso provveda a farlo, si accomodi pure nei commenti sottostanti…
Così i migliaia di turisti che accorreranno a visitare il nuovo centro commerciale naturale avranno anche modo di camminare sui marciapiedi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "Marciapiedi cercasi"

  1. Aggiungo un pezzo mancante: Trovo inoltre abbastanza scandaloso che chi abbia progettato la rotonda che collega via Trieste al raccordo autostradale, nonché cimitero comunale ed uscite varie direzione Trieste, Slovenia, non abbia previsto la presenza di un marciapiede. Le persone che a piedi o in bicicletta decidono di andare a far visita ai loro defunti, in effetti rischiano che la loro visita diventi definitiva.

  2. Nessuno ha ancora capito la questione (e probabilmente neanch’io!).
    Hanno “rinnovato” tutto il centro cittadino, quindi non ci sono più danari per i marciapiedi..
    QUESTO E’ quello che dicono, e che molti pensano.
    In realtà, la cosa é molto più “sottile”..
    Si sono messi nei panni dei numerosi turisti che, a frotte, inondano le vie di Gorizia ed hanno deciso che era giunto il momento di allargare la proposta turistica in modo da interessare un tipo di turismo lievemente diverso.
    I turisti “normali” vanno in centro.
    Invece chi vuole provare l’ebbrezza di qualcosa di alternativo, può tentare di farsi una camminata in un qualsiasi quartiere periferico.
    Parco naturale in centro, parco per i patiti di sopravvivenza in periferia. GENIALE!
    Così avremo una marea di turisti appassionati di trekking ed emozioni estreme che sciameranno in tutta la periferia di Gorizia.
    ..
    Beh.. a parte il sarcasmo.
    Caro Spritz_Nero.. stai ignorando il lavoro che stanno facendo poco fuori dal centro:
    ad esempio
    hanno asfaltato la strada da Via Corsica a via del Rafut, e, dimostrando tutto il loro estro artistico ed essendo ormai a corto di asfalto, hanno proseguito in via Giustiniani a macchia di leopardo.. o meglio.. hanno rattoppato qualche buca (beh non tutte, altrimenti l’arte dove sta?). Però l’hanno fatto! Adesso hai metà delle possibilità di rompere un semiasse passando in via Giustiniani!
    Un BELL’APPLAUSO!!
    CLAPCLAPCLAP

    sono commosso
    grazie

  3. Beh, diciamo che i punti sprovvisti di marciapiede che ho elencato lo sono da sempre, quindi il fatto che abbiano speso i soldi per fare il centro è irrilevante. Ci potevano pensare parecchie giunte precedenti, speriamo lo facciano quelle future.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *