Maltempo:danni contenuti.

La nuova ondata di maltempo ha colpito soprattutto Gorizia e l’Isontino.Le criticita’ maggiori lungo il corso dell’Isonzo(da Gorizia alla foce)la cui piena ha toccato il livello di guardia per poi calare progressivamente,e il Vipacco che e’ esondato come spesso avviene a Rupa.Evacuate tre famiglie per precauzione.Non si contano gli allagamenti di scantinati,garage,strade e campagna.La pioggia caduta in particolare sull’Isontino e’ stata davvero da record.Fin dalle prime ore dell’allerta sono intervenuti i volontari della protezione civile(non meno di 300 in una trentina di comuni Isontini,con mezzi e autopompe)e vigili del fuoco costretti, anche loro,ad un super lavoro.A Gorizia i rioni maggiormente colpiti quelli di Piedimonte(anche un movimento di terriccio) e Piuma ma anche la Madonnina.Poi Rupa,come dicevamo,Savogna,Gradisca,la Destra Isonzo e giu’ fino alla foce.Nella mattinata di ieri, la Protezione civile,al termine di un sopralluogo con il vicepresidente della Regione Ciriani,ha definito fortunatamente contenuti,i danni.E cio’,e’ stato sottolineato,anche grazie agli interventi sugli argini,la pulizia degli alvei,e la rimozione di pioppeti,effettuati lungo Isonzo e Vipacco dopo le piene del 2009 e 2010.A Grado,anche a causa di una forte mareggiata,il fenomeno dell’acqua alta.A Trieste invece bora forte e in montagna una spruzzata di neve.Ovunque temperature in picchiata.In giornata la situazione meteorologica dovrebbe migliorare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *