Lucinico in festa

L’abbraccio di una comunità a uno dei suoi cittadini più apprezzati in campo artistico. Lucinico si è stretta ieri attorno a Sergio Burgnich, falegname e artista del legno, conosciuto nell’Isontino e non solo per le meravigliose “creature” che riesce a ricavare dai suoi ciocchi. A lui infatti è stato consegnato dalle mani di Giorgio Stabon, nella festa patronale di Lucinico, celebrata nella chiesa parrocchiale di San Giorgio, il premio “Amì di Lucinis”, che ogni anno, la prima domenica dopo il 23 aprile, festeggia i cittadini illustri della frazione goriziana. Tra le opere di Burgnich, particolarmente conosciuti sono gli uccellini in legno, spesso oggetto di mostre anche nella nostra città e nel resto del Friuli Venezia Giulia. Una giornata di festa, comunque, sempre nel segno della tradizione e delle origini friulane di Lucinico, ricordate anche attraverso la Santa Messa celebrata in Marilenghe da don Walter Milocco davanti ai fedeli lucinichesi. Tradizioni che rappresentano ancora oggi l’encomiabile unità e spirito identitario, nel suo significato più nobile, di una comunità storica e ancora estremamente vivace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Clicca su un’immagine per ingrandirla. Muoviti tra le immagini con le frecce della tastiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *