L’ospizio marino di Grado non fallirà

Gaetano Valenti
“La decisione del Tribunale di Gorizia di non accogliere l’istanza di fallimento per la Fondazione Ospizio marino ci permette di riannodare i fili e riprendere quel percorso che auspichiamo possa portare in tempi ragionevolmente brevi alla riapertura del Barellai”.
A spiegarlo è Gaetano Valenti, consigliere regionale del Pdl e delegato dal presidente Renzo Tondo a seguire per conto della Regione la vicenda legata all’istituto elioterapico di Grado.
«Appena appreso del rigetto da parte del Tribunale della richiesta di fallimento avanzata dalla Procura mi sono attivato per riunire le parti coinvolte nella trattativa – spiega Valenti -. Da parte della Regione c’è la ferma volontà di appoggiare il prosieguo dell’iter che porterà alla cessione dell’Ospizio marino e alla successiva riapertura, attesa dalle migliaia di utenti e dai 56 dipendenti della struttura. Andremo a revisionare l’intervento finanziario previsto, considerato che i tempi si sono ulteriormente ristretti rispetto alla scorsa estate», aggiunge il presidente della I commissione consiliare regionale, ricordando che la Regione nell’ultima variazione di bilancio aveva specificamente disposto l’erogazione di un contributo da 1,5 milioni di euro destinato al soggetto che rileverà la gestione della struttura riabilitativa, a condizione del riassorbimento di almeno l’80% del personale attualmente in mobilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *