L’Innominata

È stata inaugurata martedì scorso l’ex Palestra Coni di Campagnuzza. Ampliamente ristrutturata sia negli interni che nell’aspetto esterno, la Palestra si presenta, soprattutto in vista dei lavori al PalaBigot, come la principale struttura sportiva cittadina. Ancora priva, però, di un nome.
Era infatti attesa per martedì anche l’intitolazione della strutta a Tullio Gabrielli o alle Atlete Azzurre d’Italia, ipotesi quest’ultima che, grazie al fervore con cui l’Assessore Cosma la sta sostenendo, potrebbe divenire la più accreditata.
Ma se le Atlete Azzurre sono ben sostenute dall’Assessore Cosma, l’ipotesi Gabrielli può contare sulla determinazione di Alessio Zorzenon, vicepresidente del Consiglio Circoscrizionale di Campagnuzza, che dalla pagina di Facebook dedicata al “Mago” chiama tutti al voto referendario.

Intitolazione a parte, la questione spinosa resta ben altra.

Il prossimo inizio delle attività sportive per la stagione 2010-2011 ha certamente affrettato i tempi per l’inaugurazione, ma resta il fatto che questa cerimonia capita nella settimana più triste della recente storia sportiva goriziana. Che l’inaugurazione di una palestra sia poi strettamente collegata alla rinuncia della Nuova Pallacanestro Gorizia al campionato di C1, porta questa storia ai limiti del paradosso.

Non si vuole sindacare ora (troppo tardi per farlo) sui motivi che hanno portato a questa rinuncia, ma è un’ennesima buona occasione per interrogarci sul futuro dello sport isontino e delle sue società. Troppo sole, forse, da troppo tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "L’Innominata"

  1. Concordo sul degrado del basket isontino, ma non dimentichiamo che questo discorso vale per l’intero friuli;da notare infatti che non abbiamo più nemmeno una squadra che giochi in serie A in regione. Certo, sarò anche sentimantalista, ma i tempi della Gorizia in A mancano; trovo che perdere anche l’ultimo barlume di un basket che è stato grande a Gorizia sia davvero un brutto colpo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *