Libro,crolla il mercato.

La crisi dei consumi si fa sentire anche nel mercato del libro.E non poteva essere diversamente.La gente o mangia o legge.Ormai e’ un dato di fatto e anche gli ultimi provvedimenti del Governo fanno presupporre che sara’ sempre peggio.Le vendite sono calate dell’8,7 per cento nei primi 9 mesi di quest’anno.Gia’ nel 2011 si era registrato un calo del 3,7 per cento.Insomma sono sempre meno gli italiani che leggono:25,9 milioni quelli che ne acquistano almeno uno,723 mila in meno dello scorso anno.Non accadeva dal 2007.I dati emergono dal rapporto sull’editoria elaborato dall’Aie,in occasione del Salone internazionale del libro di Francoforte.Lievi segni positivi invece,per il mercato ebook.Proprio a Francoforte il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega all’editoria,ha annunciato che proporra’ una task force sul libro,”un gruppo di lavoro interministeriale che adotti tutte le misure necessarie a sostenere la lettura,nelle scuole e all’universita’,innanzitutto.Potremmo essere competitivi-ha aggiunto-solo se il libro tornera’ ad essere al centro della vita di ciascuno di noi”.Forse non servirebbe una task force,basterebbe che il Governo non stangasse in continuazione il cittadino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *