La truffa dello specchietto

Ormai dilaga anche nell’Isontino la truffa dello specchietto retrovisore infranto. Questa volta è accaduto a Romans, ma è andata male al 31enne siciliano, F.F. le iniziali, che è stato “pizzicato” dai carabinieri di Gradisca, e deferito in stato di libertà, all’autorità giudiziaria per tentata truffa. Sempre identico il copione. L’uomo, con a bordo una complice in fase di identificazione, si è avvicinato con la sua auto ad un’altra accusando falsamente il conducente di avergli rotto lo specchietto laterale destro, e di conseguenza pretendendo un risarcimento immediato per non adire le vie legali. Temendo di essere identificato ben presto si è allontanato, ma a nulla è valsa la sua “fuga” per il pronto intervento di una pattuglia dell’arma di stanza a Gradisca. Ennesimo tentativo di truffa, dunque, anche nella nostra provincia. E a proposito di truffe e furti prosegue il ciclo di conferenze dei carabinieri in sinergia con i Comuni. Oggi, alle 18.30, nella sala civica di Mariano è in programma un altro di questi incontri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *