La proposta di Ribaudo(MnC) per incentivare gli acquisti di carburante

Ettore RibaudoPerche’ non equiparare nelle zone di confine Italiane, i prezzi di
benzina, diesel e tabacchi, notoriamente piu’ alti, in modo tale da non
far chiudere i nostri distributori proponendo gli stessi prezzi
praticati da questi Paesi?
In questa maniera scendendo circa del 20% si rende competitivo il nostro
comparto, rendendo sicuro quel 80% che invece per adesso e’ il 100% di
esportato, per esempio, in Slovenia.
Se gli agriturismi della zona facessero delle promozioni, tipo “se vieni
con lo scontrino del pieno e mangi da noi, ti facciamo il 10% di sconto;
cosa pensi che andrebbero ancora in Slovenia?

Questa e’ una mia richiesta che sto cercando di portare avanti; qualcuno
vuole aiutarmi?

Ettore Ribaudo

Coordinatore Regionale per il Friuli del Movimento Nazionale Cristiano Liberale
M.Sc. BASIGLIO-RIBAUDO Ettore Guido
http://mnc-regionefriuli.blogspot.com/

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "La proposta di Ribaudo(MnC) per incentivare gli acquisti di carburante"

  1. Fantastico!
    Il candidato sindaco di Cormòns ci degna di un’altra delle sue perle.
    Incomparabile. La conoscenza amministrativa fatta persona.
    Abbassiamo i prezzi della benzina! Chi lo fa’? Il comune di Cormòns? La provincia di Gorizia? La Regione (forse l’unica che può agire sulle accise?)? E se la Regione lo può fare, a costo di sacrifici per gli altri corregionali, ovviamente la misura non basta…perchè le accise sono contributi di stato. Ma allora ecco Super Ettore che in compagnia di Capitan Ventosa ha trovato la soluzione a tutti i problemi. Ovviamente a Roma a discutere con Monti e Passera ci andrà solo lui (se Capitan Ventosa non lo vorrà accompagnare). ZAC!!!! Risolto il problema. Quelli che mangiano in agriturismo avranno uno sconto del 10%. Ma se presentano lo scontrino del pieno benzina. Quale? Ma quello italiano ovviamente. Così risparmieranno sulla trasferta mangiatoria/benzinaia. Allibiamoci tutti!!!! Perchè di sparate del genere ne sentiremo ancora tante dall’Illustre. Almeno fino alle elezioni (ammesso e non concesso che trovi qualcuno per formare una lista di candidati….abbiamo dubbi ed esemplari precedenti…)
    Nel frattempo non ci resta che deliziarci con mirabolanti proposte politiche ma poco amministrative: il pane a 10 cent di meno della Slovenia (dimostrando di pagare le tasse in Italia:) ) , le sigarette unificate alla Slovenia (certificando che se ne fumano SOLO 2 pacchetti al dì) e tante altre ancora….
    Tanto siamo in periodo elettorale e chi più le spara grosse la vince….per noi tu hai già vinto!!!!

  2. Cara Raffaella, non capisco la tu vena polemica sulla mia proposta: TI HO FATTO UN TORTO IN UNA TUA VITA PRECEDENTE E NON LO RICORDO?
    Se è così scusami, ma non vedo il nesso di attaccarmi, quando tu sai perfettamente che la proposta non è diretta al Comune di Cormons, ne alla Provincia di Gorizia, ma solamente a ROMA, come tu hai detto in un passaggio!!!
    Allora mi viene da pensare che se fossi stata tu a farla, sarebbe stata corretta; vero?
    Peccato che in Italia vi sono degli elementi che non trovano altro che demonizzare l’avversario è, tu nei sei un degno ed inestimabile esemplare da tenere come una perla dentro l’ostrica ed è per questo che non ti firmi con nome e cognome, forse per paura di esporti al pubblico lubidrio e non ti rendi conto di chi ogni giorno combatte per evitare gli sprechi o la corruzione.
    Cara Raffaella, non è così che si fa critica, la critica è sempre ben accetta quando è costruttiva e non sterile, il tuo comportamento è tipico di chi getta la pietra e nasconde la mano; a proposito, la lista è a buon punto, non preoccuparti.
    Se vuoi parlare di problemi seri, io sono qua, ma non dire delle emerite castronerie e lascia Capitan Ventosa a casa tua perché mi risulta che sta provando ad inculcarti un po’ di sale in zucca!
    Buona Domenica Raffaella e firmati con nome e cognome la prossima volta!!!
    Mi sorge il sospetto che tu sia un’adepta di un grande Amministratore di Gorizia o forse mi sbaglio!

  3. Posso solo rispondere così all’attacco sterile di Raffaella, con questo squisito aforismo di Ludwig Borne “A ogni idea che costa molto, segue una quantità di idee più a buon mercato: fra queste ve ne sono anche alcune vantaggiose.”

    Non ritengo assolutamente non fattibile una politica commerciale improntata su questa idea, ci sarà farse da limare qualcosa per far si che si possa auto sovvenzionare da sola. Un modo? Senza disturbare Roma e quindi agendo fin da subito?

    Ettore siedi ad un Tavolo rappresentanti di benzinai e ristoratori locali e insieme si stila una convenzione bilaterale per incentivare il turismo del tuo comune in modo che gli utenti ricevano uno sconto se fanno benzina e consumano nei locali tipici, se vai al ristorante dopo aver fatto il pieno con lo scontrino del distributore convenzionato ti spetta uno sconto e se vai al distributore dopo aver mangiato con lo scontrino del ristorante convenzionato ti spetta uno sconto, ovviamente i livelli di sconto dovranno essere studiati assieme alle due categorie. Contenta Raffaella? visto? trovata la soluzione auto finanziata dal sistema locale.

    Saluti, Riccardo Bravi, Coordinatore Nazionale MNC

  4. Io credo che la signora Raffaella, abbia qualche problemino personale con l’universo maschile….
    Apprezzo il pensiero di Ettore e anche il suggerimento di Riccardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *