La pista da snowboard funziona

Alcuni giorni fa, esprimevo il mio parere non proprio positivo sulla “pista da bob” allestita in Piazza Vittoria.
La mia libera coscienza mi spinge ad ammettere di aver espresso un giudizio errato, scaturito probabilmente da informazioni sbagliate in mio possesso e sicuramente dalla mia ignoranza in materia.
Se fino all’altro ieri pensavo che la “pista di bob” fosse solo riconducibile ad un cocainomane americano, ho scoperto con non celato piacere che in realtà si tratta di una “pista per snowboard” che ha reso il sabato sera di numerosi ragazzini goriziani molto divertente, in uno scenario inusuale e pare, rivitalizzato.
Lo snowboard infatti è principalmente indicato al genere umano “ribelle” e scatenato, termini che generalmente meglio calzano addosso ai teenagers, anche se la sana pazzia che ci spinge verso imprese più o meno pericolose non ha limiti di età.

Quindi torno sui miei passi e, dopo aver visto con i miei occhi i risultati, altro non posso fare che congratularmi con chi ha sostenuto questa iniziativa che pare funzionare.
Snowboard e musica Hip Hop, che contorna, sono elementi che danno una nuova linfa vitale ad una città a misura di vecchio (da non confondersi con anziano).
A mio avviso direi che quanto visto nel week end sia un timido segnale che la strada intrapresa è quella giusta e la città nonostante le molte resistenze e scetticismi iniziali pare cominci a dare segni di moderato risveglio, riversando la propria cittadinanza per le vie goriziane. Tra l’altro, senza statistiche alla mano, si è avuta l’impressione di un coinvolgimento anche di qualche forestiero.
Insomma, non sono un politico e quindi trovo normale fare le mie scuse a chi si è adoperato per creare queste iniziative, sono felice per Gorizia e sarei ancor più felice di vedere qualche miglioramento anche in castello.
A questo punto i lumini fuori dai negozi potrebbero essere anche tolti perché forse la città dei morti si sta risvegliando.
Forse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *