La Pallacanestro Gorizia non ce l’ha fatta.

E così muore a Gorizia anche il Basket. Non è la prima non sarà l’ultima cosa che perderemo e non certo per colpa dei nostri secolari nemici (a seconda delle preferenze Sloveni, Monfalconesi, Triestini, irredentisti o Esuli istriani) quanto per la ormai patologica incapacità di questa città di reagire. Quando Dick Dusterdly urlava al suo mito cane/assistente “Mattley fa qualocosa qualunque cosa” in realtà si rivolgeva forse al goriziano medio che sarebbe ora davvero cominciasse a “fare qualcosa” per scrollarsi di dosso il clima da 8 settembre permanente in cui viviamo da almeno 15 anni.  Facciamo qualcosa dai, così tantao per vedere l’effetto che fa: tentiamo impresa, realizziamo un sogno, uniamoci su un progetto non cambieremo il mondo magari però forse dimostreremo che ha ancora un senso parlare di noi come una comunità. Facciamo qualcosa, qualunque cosa se non altro per non vedere più il sorrisetto di  Raida che con soddisfazione pontifica: “Ve l’avevo detto io, il basket goriziano non si poteva salvare!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Le opinioni dei lettori su "La Pallacanestro Gorizia non ce l’ha fatta."

  1. Più che versare lacrime di coccodrillo mi chiederei: ci sono imprese a Gorizia e provincia (ed anche oltre) che abbiano, oltre ai fondi necessari da investire, dei ritorni economici derivanti dalla pallacanestro nostrana? E mettendomi il cuore in pace troverei la risposta nelle parole di patron Terraneo l’anno in cui lasciava il basket goriziano alle sue tragiche, ma scontate, sorti: ossia no. Da allora, si è così passati dal basket giocato al blaterismo, nuovo sport cittadino molto praticato, che consiste nel sollevamento della chiacchiera.

  2. 1 Il goriziano medio borghese è arrogante e non crede ci sia nessuno meglio di lui e quindi non ha il coraggio di deporre la corona per chi ha più:
    -Soldi
    -Competenze
    -Esperienza
    -Studio
    Facciamo un controllo incrociato tra i nomi di chi fa fallire le cose a Gorizia e Vediamo quante volte si ripetono gli stessi nomi.
    Invece c’è chi s’è fatto da solo e vorrebbe dare una mano che alle volte si sente dire: “si metti i soldi ma decidiamo tutto noi” e quei noi sono i soliti noti.
    2.In conseguenza a tale situazione il goriziano di valore è fuggito.
    (e sì con questo dico che ci sono persone più BRAVE DI ALTRE e che è un inutile discorso Provinciale, tipicamente goriziano, dire:”chemmifrega a me se lavora a Roma per una grossa industria come dirigente gavrà avù cul”.No! non ha avuto culo, lacrime per le grandi menti che se ne vanno! perche quei dirigenti servirebbero QUA)
    Insomma è la squadra “Gorizia” che non c’è più già da un po’
    e poi quando, le rare volte, un giocatore di “serie a”, una persona di valore, nasce si spera che se ne vada e si fa di tutto perchè accada
    perchè farebbe sfigurare tutti i grandi giocatori di serie z che comandano sta città!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *